L'ALTRA FACCIA DELL'ALIMENTAZIONE

Interazioni tra farmaci e cibo

 


Che “il cibo faccia bene” lo abbiamo finalmente capito, ma esistono dei casi in cui, soprattutto quando si assumono farmaci , bisogna fare attenzione.

Alcune regole generali possono essere:

-    Se siete in terapia con antibiotici, evitate il consumo di latte, grassi e fritti, che ne ritardano l’assorbimento
-    Cibi molto ricchi di fibre mangiati in abbondanza possono ridurre l’assorbimento dei farmaci
-    I bioflavonoidi contenuti nel pompelmo potenziano l’attivita’ di numerosi farmaci ad es. antistaminici , sedativi , ansiolitici ,antimicotici
-    Il peperoncino riduce i danni gastrici da aspirina
-    Alcune verdure ricche di vitamina k come lattuga , broccoli , cavoli , sedano e spinaci possono annullare l’effetto di anticoagulanti orali.
-    I semi di anice potenziano l’azione gastrolesiva degli antinfiammatori
-    Il caffè, cacao, cioccolato, per il suo contenuto in caffeina sono contro indicati nel caso di ulcera.
Va però sottolineato che l’interazione farmaco e cibo non è sempre negativa. Citiamo il caso della vitamina C , di cui sono ricchi gli agrumi , che favoriscono l’assorbimento di molti farmaci e del ferro!

 

.

 

Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua. (Confucio)